alcoltestIl 25 agosto 2015 la Cassazione, con sentenza n. 35553/2015, ha stabilito che a coloro che provocano un incidente stradale e rifiutano di sottoporsi all’alcoltest non può essere applicata l’aggravante prevista dal Codice della Strada per chi guida in stato di ebbrezza (raddoppio del periodo di sospensione della patente).

Operando una netta inversione di tendenza la Corte di Cassazione ha assolto un uomo condannato in appello per il reato di cui all’art. 186, comma 7, C.d.S. (rifiuto dell’accertamento per la verifica dello stato di ebbrezza) con l’aggravante di cui all’art. 186, comma 2-bis, C.d.S. per aver provocato un incidente stradale.

La Suprema Corte ha ritenuto che l’aggravante debba applicarsi solo al diverso caso di guida in stato di ebbrezza e non al rifiuto di sottoporsi all’accertamento, innanzitutto perché tale ultima fattispecie, ai fini delle sanzioni applicabili, non richiama il comma 2-bis ma soltanto il comma 2 lett.c). In secondo luogo, se confrontiamo i dettati letterali, la disposizione di cui al comma 2-bis risulta ontologicamente incompatibile rispetto alla specifica fattispecie di reato prevista dall’art. 186, comma 7, C.d.S.

Sulla questione si attende comunque la pronuncia delle Sezioni Unite che tratteranno la questione il 29 ottobre p.v. (per leggere l’ordinanza di rimessione http://www.giurisprudenzapenale.com/wp-content/uploads/2015/06/15757_15.pdf ).

(immagine tratta da https://www.google.com/url?sa=i&rct=j&q=&esrc=s&source=images&cd=&cad=rja&uact=8&ved=0CAcQjRxqFQoTCOr5tpKP28cCFcVrFAodfCsEAw&url=http%3A%2F%2Fwww.leggioggi.it%2F2012%2F06%2F07%2Fdire-no-allalcoltest-adesso-si-puo%2F&psig=AFQjCNGxdt-qElbDZuHK0dhDTBU_0YS0Gw&ust=1441378207628103)

3 settembre 2015

CASSAZIONE: NESSUNA AGGRAVANTE PER CHI PROVOCA UN INCIDENTE STRADALE E RIFIUTA DI SOTTOPORSI ALL’ALCOLTEST

Il 25 agosto 2015 la Cassazione, con sentenza n. 35553/2015, ha stabilito che a coloro […]