E’ quangarageto ha stabilito il Tribunale di Venezia, con la sentenza del 27 maggio 2015 con la quale ha ritenuto che l’assemblea dei condomini possa riconoscere ai medesimi la facoltà di parcheggiare le proprie autovetture “davanti o in prossimità dei rispettivi garage, a patto che la restante parte dell’area comune risulti liberamente fruibile, anche per il transito delle autovetture, senza eccessiva difficoltà o disagi e senza che sulle anzidette (seconde) aree di parcheggio possa essere riconosciuto ai singoli condomini alcun diritto reale”.
Il Tribunale ha chiarito inoltre che l’area interessata è comune e con destinazione di transito, manovra e sosta per operazioni di carico e di scarico e che, pertanto la delibera, stante la sua inidoneità a modificare la destinazione del bene comune, non concretizza alcuna violazione dei diritti dei singoli.

27 agosto 2015

SI’ AL PARCHEGGIO DAVANTI AL GARAGE CONDOMINIALE

E’ quanto ha stabilito il Tribunale di Venezia, con la sentenza del 27 maggio 2015 […]