DANNO ALLO STADIO – CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE , SENTENZA 19 dicembre 2014 n. 26901

La società proprietaria dello stadio non è responsabile del danno subito dallo spettatore di una partita di calcio per il lancio dagli spalti di un moschettone da trekking.

Non è responsabile ai sensi dell’art. 2043 c.c. dal momento che si tratta di  un evento che non è controllabile, a fronte dei numerosi spettatori delle partite, nonché della non intrinseca pericolosità dell’oggetto lanciato, facilmente occultabile al fine di portarlo all’interno dell’impianto; allo stesso modo, non è configurabile neppure una sua responsabilità ex art. 2051 c.c. per il fatto che il danno non è riconducibile alla natura del bene custodito oppure all’uso fatto dal custode, bensì alla condotta illecita di un soggetto terzo, rispetto al quale lo stadio rappresenta solo il contesto nel cui ambito è accaduto l’evento.

Artemio-Franchi-Firenze-giorno-2014-PP

25 maggio 2015

DANNO ALLO STADIO

DANNO ALLO STADIO – CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE , SENTENZA 19 dicembre 2014 […]